[Scatta un’istantanea alla tua vita]

“La felicità non è esuberante né chiassosa, come il piacere o l’allegria.

È silenziosa, tranquilla, dolce, è uno stato intimo

di soddisfazione che inizia dal voler bene a sé stessi”

Isabel Allende.

Capita fin troppo spesso di avere una visione confusa o parziale di quel che ci accade: ci lamentiamo che “va tutto a rotoli” quando, magari, abbiamo problemi solo al lavoro; oppure diciamo che “le cose non vanno come dovrebbero”, perché siamo sfibrati da una relazione sentimentale difficile, e dimentichiamo di considerare tutto quello che di buono c’è: gli amici, ad esempio, o la salute.

Prenderti cura di te stessa significa conoscere le tue priorità individuando i tuoi bisogni nelle aree che risucchiano più energia.

 In questo articolo:
Succede anche a te?
Un’istantanea della tua vita.
Il tuo Presente.
Osserva la tua ruota.
E adesso?

Succede anche a te?

Non so se succede anche a te che, mentre ti affaccendi continuamente per avere e mantenere una sana relazione con gli altri, abbinandola ai mille e più impegni quotidiani, ti capita di non riuscire più a sentire quello che davvero vuoi, quali emozioni provi o di che cosa hai davvero bisogno in quel momento.

Io mi sentivo spesso stanca e con le batterie scariche. Avevo solo voglia di dormire per due giorni per ristabilire l’equilibrio tra mente e corpo e ricaricare le energie.

E tu?

Sei così in balia delle relazioni esterne che perdi di vista quella fondamentale, la relazione con te stessa?

Sei bravissima, come lo ero io, a fare come Pollicino ponendo i sassolini del “ma” (“ma non ho tempo”, “ma sarei egoista”) lungo la strada?

In teoria sai che prima di occuparti degli altri è importante occuparti di te stessa?

Grazie a tutte le volte che ho dimenticato di ascoltarmi, ho scoperto che è davvero importante farlo: pongo in agenda i miei #momentiricarica per riuscire alimentare le mie batterie personali, focalizzare i miei bisogni e rimodulare gli obiettivi nelle aree che più mi affaticano.

Per riuscirci bisogna avere chiari gli aspetti che ti prosciugano le energie.

Per questo motivo, ti propongo un esercizio che ti permetterà di scoprire molto su di te: la Ruota della Vita.

 Un’istantanea della tua vita.

La rappresentazione grafica che ti permette:

– di trasferire in modo visivamente accattivante le tue percezioni, vedendo ciò che ti appaga e ciò che invece desideri migliorare per comprendere su cosa concentrare il tuo cambiamento e i tuoi sforzi;

– di riflettere sui progressi che hai fatto dal passato fino a oggi e come vorresti essere nel futuro;

– di comprendere in che punto ti trovi ora rispetto alla tua meta e in quale direzione muoverti.

Ti accompagno passo passo.

Ho preparato per te il file da scaricare e stampare, da compilare e colorare, tutte le volte che vorrai.

Guarda la ruota, al centro c’è lo zero per cento e al di fuori il 100% di cosa percepisci rispetto a quell’area. Prenditi qualche minuto rispondendo alle domande che ti porrò tra poco e colora ogni sezione fino alla soglia che corrisponde alla tua situazione attuale in quella determinata area della tua vita.

– Se lo desideri prepara diversi colori per differenziare le aree tematiche in modo accattivante.

– Prendi dei post-it per scrivere qualche appunto vicino alle aree che ti hanno maggiormente colpita.

Il tuo Presente.

La prima fase dell’esercizio ti permette di descrivere il tuo presente e il livello di soddisfazione che provi nelle varie aree della tua vita, con una particolare attenzione alle emozioni e a ciò che provi nell’ambito che in quel momento stai osservando.

Compila la ruota pensando a come sono le cose e non a come vorresti che fossero.


Ecco alcune domande che potranno fornirti un aiuto nella compilazione dell’esercizio.

– Sono soddisfatta in questa area della mia vita?
– Perché?
– Qual è il mio umore quando penso a questa specifica area?
– Quali sono le situazioni relative a questa specifica area che più mi preoccupano o per cui mi sento più confusa o in difficoltà?
– Cosa mi piace/non mi piace?
– Cosa vorrei cambiare?
– Che tipo di cambiamento vorrei?
– Cosa dovrebbe succedere perché le cose migliorassero?
– Cosa è in mio potere fare per portare questo cambiamento?
– Cosa mi serve/mi manca?
– Quale emozione voglio provare in quest’area?

Osserva la tua ruota.

– Come ti sembra?

– La metteresti al posto della ruota della tua automobile?

Se la risposta è no, è segno che ci sono degli squilibri tra le aree della tua vita. Le aree che presentano valutazioni inferiori sono quelle a cui probabilmente hai dedicato minore attenzione oppure dove hai semplicemente sbagliato strategia.

Nella maggior parte dei casi un risultato inferiore dipende dalla mancanza di chiarezza e di consapevolezza personale.

Riflettici:

– Ci sono dislivelli esagerati tra un’area e l’altra?

– Cosa ti colpisce maggiormente?

– È emerso qualcosa di te che prima non conoscevi?

– Guardando la ruota rivedi effettivamente un bilancio della tua attuale vita?

– Su quali aree potresti lavorare per dare maggiore omogeneità alla ruota?

– Ci sono azioni che potresti fare già domani per incrementare un’area?

– Come ti senti in questo momento?

E adesso?

Se desideri condividere con me la tua ruota, sono qui per te!
Per aiutarti a prenderti cura della relazione con te stessa per poi, come un effetto domino, curare al meglio le relazioni con gli altri.


Puoi condividere le tue riflessioni con me e fissare una consulenza (scegli la modalità che desideri), scrivendomi a info@psicologarelazioni.it. Ti aspetto.

Amo accogliere e accompagnare verso il cambiamento le persone che attraversano un momento critico nella relazione con sé stesse o con altri.
Articolo creato 105

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto